La Cattedrale

duomo-di-manfredonia

L’antico Duomo dedicato a Lorenzo Maiorano, vescovo di Siponto ( 488-545 ), risale al XIV secolo. Costruito per ospitare la Cattedra Episcopale trasferita da Siponto, custodisce dal 1327 sacre reliquie, tra cui alcuni resti del corpo di San Lorenzo. Distrutto dai Turchi nel 1620, fu ricostruito più piccolo rispetto all’originale, a causa delle ristrettezze economiche in cui si trovò la popolazione dopo il saccheggio dei Turchi avvenuto nel 1620. Negli anni ’40 del ‘900, l’interno del Duomo è stato decorato dal pittore milanese N. Penati e nel 1966 , venne trasformata l’originaria facciata laterale nell’attuale sistemazione.

Al suo interno sono conservate tre pregevoli icone :

l’Icona della Madonna di Siponto, donata, secondo la tradizione, dall’imperatore Zenone al vescovo Lorenzo Maiorano, di fatto l’icona fu regalata dai Monaci dell’Abbazia di Santa Maria a Mare delle Tremiti, in cambio dello sfruttamento di una salina nel territorio di Siponto;

la “Sipontina”,statua lignea di pregevole fattura bizantina, raffigurante la Madonna col Bambino in posizione frontale.

Singolare il retro della statua, contenente un incavo con simbolo un “Agnus”, nel quale probabilmente venivano conservati gli arredi sacri utilizzati per la Mensa sacra.